Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 21

Discussione: Pregi/Difetti del gioco live

  1. #1
    Doppia Coppia Array L'avatar di Matt Brolyen
    Registrato dal
    May 2010
    residenza
    Modena
    Messaggi
    199

    Pregi/Difetti del gioco live

    In un intervista di Lucio Martelli qui su poker Italia forum si menzionava ad un articolo: “24 motivi per non giocare live” scritto appunto da Lucio.
    Dato che ero un po’ curioso di leggerlo, ho fatto qualche ricerca ma non sono riuscito a trovare niente per il web… ho pensato che probabilmente fosse andato perso o sommerso da altre pagine e quindi ho lasciato perdere.

    Ma dato che è da un po’ che anche io faccio a meno del live per tanti motivi, ho pensato di scrivere le mie personalissime motivazioni per evitare come la peste il gioco live. Ho scritto questo post sperando che venga letto più che altro da chi si avvicina per le prime volte al poker come del resto sto facendo io.

    E’ solo un modo come un altro per mettere davanti a questo post un grandissimo IMHO.

    Per gioco live intendo sia quello ai circoli che si trovano nelle nostre città che ai grossi MTT da casinò.

    DIFETTI

    _Le spese e i costi sono più alti: quando si gioca live non basta tenere conto del rake, ma c’è da tenere conto anche di una marea di spese extra se ci spostiamo lontano da casa: benzina, ristoranti/bar, alberghi… oltre a essere costoso si traduce in tutto tempo perso che avremmo potuto dedicare in sessioni online. E quindi ore mancate di profit.

    Per i circoli oltretutto c’è da fare una parentesi a parte: se negli MTT organizzati nei casinò la rake è sensata in moltissimi circoli c’è una rake che definire assassina sarebbe riduttivo. Nella mia zona (Modena e provincia) ci sono circoli dove la rake nei SNG arriva a essere tranquillamente anche del 30%. E di SNG a meno di 15 euro nei circoli non ce ne sono.

    Quasi nessuno del resto si lamenta per motivi pressoché ovvi: il giocatore medio di poker è un perdente nel lungo termine che non sa nemmeno che cos’è la rake. E questo porta dritto dritto al prossimo punto…


    _Gli altri giocatori sono spesso una vera e propria spina nel fianco che mettono a dura prova il nostro mindset: quante volte è capitato ai tavoli di stare a discutere inutilmente sulle mani appena concluse? Le mani del resto si discutono sui forum o comunque al di fuori dei tavoli e non mentre si gioca.

    Oltretutto considerando che le mani vengono criticate (e non commentate che è ben diverso) da gente che oltretutto sa poco e niente del gioco fa in modo che questo non sia mai costruttivo e provochi solo tilt.

    Il giocatore medio di poker come già detto è ignorante cronico. Su questo forum lo sappiamo più o meno tutti le illusioni che può dare nel piccolo periodo il poker al giocatore medio. Questo porta molte persone a essere veramente convinte di quello che dicono e infastidire le altre: si sentono spesso o continuamente “giocatori” sfogare le loro frustrazioni e la loro mancanza di skills verso altri giocatori; infatti questi sono convinti (oltre al fatto di mettere in pratica sempre il loro A game) di perdere perché gli altri giocano male.
    Questo crea un clima nei tavoli veramente poco piacevole per tutti, quindi anche per chi se ne sta per i fatti suoi cercando di ignorare quello che viene detto dalle altre persone al tavolo.

    Come può un poveretto che si avvicina per le prime volte a questo gioco (e quindi non ha ancora provato sulla sua pelle il lungo periodo) progredire se trova “l’esperto” ignorante di turno che gli dice cosa deve o cosa non deve fare?

    “Ma no, non stare a giocare online, che è tutto truccato… vieni al nostro circolo che è meglio (e paga una rake del 30%!)”

    “Secondo te i grandi campioni di poker hanno studiato dei libri per arrivare dove sono ora?? Ma per favore!”

    “Il bankroll non serve se sei bravo davvero.”

    (Sono tutte frasi che mi è capitato di sentire ai tavoli live)

    Insomma per farla breve queste sono solo alcune delle frasi che possono inizialmente dare fastidio e portare al tilt. Chiaramente dipende da carattere a carattere, ma credo che qualsiasi persona alla lunga si stanchi di certi discorsi.


    Già di suo il poker è un gioco che provoca sbalzi di umore poco piacevoli (soprattutto se si è all’inizio) e aggiungere nel tutto (downswing, bad beats e via dicendo…) anche queste “perle” non può che peggiorare la propria condizione.


    Per evitare tutto questo esistono le cuffie si sa. Penso che sia il primo motivo per cui molti le usano: per non sentire le stronzate che dicono gli altri al tavolo e non venirne influenzati in nessun modo. Così si argina un po’ il problema ma sta di fatto che le cuffie non risolvono la mancanza di profit e l’aggiunta di altre spese. E oltretutto…


    _Si giocano meno mani: il lungo periodo nel live è tutt’altra cosa e c’è anche più varianza. Prima di rendersi conto di certi errori potrebbero passare mesi e mesi (inoltre per le ragioni scritte sopra non saranno certo i nostri “giocatori” ultra-retard a dirci cosa sbagliamo davvero). Non si riescono a sfruttare software per l’analisi del proprio gioco e tutto questo rallenta molto la crescita delle nostre skills. Non possiamo nemmeno multitablare né tantomeno sfruttare determinati bonus.

    PREGI

    Davvero ce ne sono?
    Voi che ne pensate del gioco live?
    Ultima modifica di Matt Brolyen; 21-03-2011 a 10:12 PM
    "La cosa importante è capire che i giocatori sono pronti a perdere più soldi di quelli che vorrebbero vincere. Questa è la percentuale più importante da tenere a mente. Se perdono, non avranno problemi a perdere tutto. Se vincono, di norma si accontenteranno di vincere abbastanza per una cena e un cinema. E’ una cosa che i giocatori migliori non dimenticano mai."

    (Puggy Pearson)

  2. #2
    Scala Colore Array
    Registrato dal
    Feb 2010
    Messaggi
    1,969
    Pregi ?
    1) field più scarso
    2) maggiori informazioni dal gioco (tell)
    3) più tempo a disposizione per l'action
    4) è divertente variare ogni tanto

    bho non me ne vengono in mente altre :P

  3. #3
    Colore Array
    Registrato dal
    Feb 2008
    residenza
    Collegno (TO)
    Messaggi
    620
    se vai a giocare live aspettandoti di trovare qualcuno che ti insegni il gioco, stai sbagliando strada!

    a casa studi, vai al circolo o al casinò per bastonarli gli "esperti ignoranti"....invece di farti tiltare dovrebbero farti lollare infinito (senza farti notare)

  4. #4
    Doppia Coppia Array L'avatar di Matt Brolyen
    Registrato dal
    May 2010
    residenza
    Modena
    Messaggi
    199
    Quote Originariamente inviato da RAMIREZ Visualizza il messaggio
    se vai a giocare live aspettandoti di trovare qualcuno che ti insegni il gioco, stai sbagliando strada!

    a casa studi, vai al circolo o al casinò per bastonarli gli "esperti ignoranti"....invece di farti tiltare dovrebbero farti lollare infinito (senza farti notare)

    Non ho detto che voglio sperare che qualcuno mi insegni a giocare mentre sono ad un tavolo di poker live, ci mancherebbe! Dico solo che se qualcuno si è avvicinato da poco a questo gioco rischia di prendere una brutta strada e rallentare la sua crescita con il live proprio perchè rischia di farsi trascinare da un approccio al gioco sbagliato. Era solo una riflessione/sfogo mia.

    Per il fatto del tilt, almeno per me (come ho anche detto sopra dipende ovviamente dal carattere) per come sono fatto io tilto facile in molte situazioni della vita di tutti i giorni con la gente gnorri in generale (e credo di non essere l'unico)

    Online ho risolto questo disattivando la chat, probabilmente è anche perchè gioco non da tantissimo e non ho ancora imparato a ignorare certe cose e a farmi gli affari miei... ma non credo nemmeno si possa parlare di tilt, perchè cmq non cambio stile di gioco dal solito, però diciamo che la vivo molto male come situazione.
    "La cosa importante è capire che i giocatori sono pronti a perdere più soldi di quelli che vorrebbero vincere. Questa è la percentuale più importante da tenere a mente. Se perdono, non avranno problemi a perdere tutto. Se vincono, di norma si accontenteranno di vincere abbastanza per una cena e un cinema. E’ una cosa che i giocatori migliori non dimenticano mai."

    (Puggy Pearson)

  5. #5
    Colore Array
    Registrato dal
    Jan 2008
    Messaggi
    604
    per un torneo multitavolo un sit&go live in un circolo che prezzi ci sono
    il poker è un gioco di persone. Se ve lo ricordate allora potete strapazzare i vostri avversari, se invece ve lo siete dimenticato allora che il Signore abbia pietà delle vostre anime.

  6. #6
    Scala Reale Array
    Registrato dal
    Sep 2010
    Messaggi
    4,990
    Mi trovo d'accordo con Matt, il live imo deve essere preso come una sorta di svago, e non per profit.
    Il livello medio è chiaramente molto più basso, ma ci sono molte più spese da affrontare, come giustamente dice Matt.
    Inoltre, specialmente per chi ha poca esperienza, il tilt è veramente dietro l'angolo.
    Il pregio imo del live è solamente il "fascino" del gioco dal vivo, dell'avere davanti persone in carne ed ossa e non nickname con un avatar, e l'ambiente dei casinò che è sempre comunque bello da un punto di vista estetico (specialmente i grandi casinò).
    Quindi, specialmente per chi a poker ci gioca al 90% per i soldi, vuoi per lavoro o per secondo lavoro, il live imo dovrebbe essere solamente un modo come un altro per svagarsi, e non per fare profit.
    Se poi parliamo di livelli piuttosto alti, tipo NL1000 o NL2000, live, allora il discorso cambia un pò, perchè un grinder di NL100 o NL200 online può sedersi a un tavolo nl2000 live e fare infinito profit, visto che il livello sarà molto più basso di quello a cui è abituato, e vincere 3-4 stack al NL2000 copre ampiamente le spese di viaggio ecc, cosa che non succederebbe se ad esempio io domani partissi e andassi in qualche casinò a giocare NL100.
    Tutto imo ovviamente.
    Quote Originariamente inviato da DottCox Visualizza il messaggio
    Banko ma tu nn foldi mai in nessuno spot
    Il mio Blog

  7. #7
    Doppia Coppia Array L'avatar di Matt Brolyen
    Registrato dal
    May 2010
    residenza
    Modena
    Messaggi
    199
    Quote Originariamente inviato da Bankonota Visualizza il messaggio
    Mi trovo d'accordo con Matt, il live imo deve essere preso come una sorta di svago, e non per profit.
    Il livello medio è chiaramente molto più basso, ma ci sono molte più spese da affrontare, come giustamente dice Matt.
    Inoltre, specialmente per chi ha poca esperienza, il tilt è veramente dietro l'angolo.
    Il pregio imo del live è solamente il "fascino" del gioco dal vivo, dell'avere davanti persone in carne ed ossa e non nickname con un avatar, e l'ambiente dei casinò che è sempre comunque bello da un punto di vista estetico (specialmente i grandi casinò).
    Quindi, specialmente per chi a poker ci gioca al 90% per i soldi, vuoi per lavoro o per secondo lavoro, il live imo dovrebbe essere solamente un modo come un altro per svagarsi, e non per fare profit.
    Se poi parliamo di livelli piuttosto alti, tipo NL1000 o NL2000, live, allora il discorso cambia un pò, perchè un grinder di NL100 o NL200 online può sedersi a un tavolo nl2000 live e fare infinito profit, visto che il livello sarà molto più basso di quello a cui è abituato, e vincere 3-4 stack al NL2000 copre ampiamente le spese di viaggio ecc, cosa che non succederebbe se ad esempio io domani partissi e andassi in qualche casinò a giocare NL100.
    Tutto imo ovviamente.


    Su questo sono d'accordo anche io è chiaro che se siamo vincenti al NL2000 live vale la pena fare qualche "sacrificio" : D

    Principalmente però io parlavo degli ambienti dei circoli e cmq dei livelli di gioco dove si può trovare chiunque: dal vecchio che dice a tutti che gioca a poker da 30 anni che pensa di sapere quello che fa al giovincello che ha fatto i 18 ieri e quando si siede al tavolo trema di paura e non sa nemmeno le regole.

    Sono tutti soggetti quelli dei circoli con cui si potrebbe fare allegro bottom feeding ma l'aspetto live della cosa ce lo impedisce : |
    "La cosa importante è capire che i giocatori sono pronti a perdere più soldi di quelli che vorrebbero vincere. Questa è la percentuale più importante da tenere a mente. Se perdono, non avranno problemi a perdere tutto. Se vincono, di norma si accontenteranno di vincere abbastanza per una cena e un cinema. E’ una cosa che i giocatori migliori non dimenticano mai."

    (Puggy Pearson)

  8. #8
    Colore Array
    Registrato dal
    Feb 2008
    residenza
    Collegno (TO)
    Messaggi
    620
    Quote Originariamente inviato da Bankonota Visualizza il messaggio
    il live imo deve essere preso come una sorta di svago, e non per profit.
    non hai idea di quanta edge hanno i regulars in un tavolo cash live di un casino piuttosto che online.

    è vero che il gioco live ha dei costi, ma tanti regulars live ci abitano vicino ai vari casinò...

  9. #9
    Scala Colore Array
    Registrato dal
    Feb 2010
    Messaggi
    1,969
    @Ramirez : non è una questione solo di costi. Online gioco 500 mani all'ora, se ho un bb di 4/100 a NL100 mi porto a casa 5x4 = 20 + 10 di rakeback 30$/h. Se gioco live NL200 e ho un bb/100 esagerato facciamo di 25/100 quanto mi porto a casa all'ora ? sono 25*2 = 50$ ogni 100 mani, ma se tieni presente che live fai solo 25mani /h sono 12,5$ per ora. A NL500 il live inizia già ad essere interessante perchè comunque rende abbastanza, circa 30$ /h.

    @Banko : Il problema maggiore del NL2k è che per giocarlo live serve un bankroll veramente grande perché anche giocare 40x sono 80k di bankroll, in secondo luogo la varianza nel live è peggio che nell'online perché se giochi 10k di mani in bad run online stai in bad run per una settimana, live sei in bad run per quasi 2 mesi. Senza contare che quale giocatore di NL200 ha un bankroll per giocare live NL2k ?

  10. #10
    Scala Reale Array
    Registrato dal
    Sep 2010
    Messaggi
    4,990
    @Ramirez, sono d'accordo che l'edge al tavolo di un giocatore skillato si senta molto di più rispetto ad un tavolo online, infatti probabilmente a parità di mani giocate il live è più profittevole, il problema è quello che dice Chess, che online anche tablando poco si fanno sulle 4-500 mani l'ora, che Live ci metti una vita a farle.
    Quindi facendo i conti, alla lunga a parità di livello online guadagni di più nello stesso periodo di tempo.
    Poi come ti dicevo, se si è un regulars del live e si abita vicino al casinò, e si giocano livelli abbastanza alti, direi NL1000 in sù (anche perchè la rake al NL100 o NL200 penso sia parecchio influente visto che è più alta che nell'online, e non c'è il rakeback) allora il mio discorso perde un po di significato, perchè online avere adge al NL2000 vs un altro reg è davvero dura, live il livello è molto molto piu basso, e un giocatore skillato fa un sacco di profit giocando a questo livello, mentre online potrebbe persino non essere vincente al NL2000.

    @Chess, anche questo è vero, però considera che più è alto il winrate meno perdi quando badrunni. Quindi se ad esempio hai una badrun da -15bb/100 e il tuo winrate è 5bb/100, perderai 10bb/100. Ma se fai 18bb/100 (online è impensabile nel lt, live si) guadagni comunque 3bb/100.
    Btw, mi stai dicendo che se io giocassi live prima di goodrunnare dovrei vivere 6 o 7 volte?
    Quote Originariamente inviato da DottCox Visualizza il messaggio
    Banko ma tu nn foldi mai in nessuno spot
    Il mio Blog

Pagina 1 di 3 123 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

ItaliaPokerForum non è un operatore di gioco a distanza, ma un forum online dedicato alle discussioni riguardo al poker. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia. Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari